Competenza in matematica, in scienze, tecnologia e ingegneria

Autore
Luisa Treccani
Pubblicazione
18-02-20

La terza competenza delle otto competenze chiave per l'apprendimento permanente è molto strutturata e si articola in diversi passaggi.

Approfondiamo dapprima la COMPETENZA MATEMATICA. La stessa si articola nella capacità di applicare tutti quegli aspetti del pensiero matematico, formule, diagrammi, flussi inerenti il pensiero matematico ai problemi della vita quotidiana. Essa consiste soprattutto nella capacità di utilizzare questo modello matematico di pensiero e di rappresentazione e di dimostrare la disponibilità a farlo.

Tra le conoscenze vi sono, innanzitutto, i numeri, le misure, le strutture, le comprensioni matematiche da applicarsi in situazioni quotidiane. Per quanto riguarda le abilità, è richiesta la capacità e la disponibilità ad applicare in situazioni quotidiane queste tipologie di modelli, per saper gestire e condurre concatenazione di argomentazioni e saper condurre un ragionamento matematico. Inoltre, fondamentale è saper utilizzare in modo funzionale e saper leggere dati e grafici utili per spiegare la realtà. 

Tra gli atteggiamenti vi è la disponibilità alla ricerca della verità, alla ricerca delle cause ed alla validità dei fenomeni. 

La seconda parte, ossia la COMPETENZA IN SCIENZE, INGEGNERIA E TECNOLOGIA, consiste nella capacità di spiegare il mondo attraverso l’osservazione, la sperimentazione, in modo da identificare i problemi e trarre delle conclusioni. 

Con i termini tecnologico e ingegneristico si tende a sottolineare la capacità di applicare le conoscenze e le metodologie dell’ambito tecnologico ingegneristico per comprendere i cambiamenti della vita umana e cogliere le responsabilità individuali dei cittadini. Infatti, per quanto riguarda le conoscenze è di fondamentale importanza conoscere i principi di base dell’impatto tecnologico. Per quanto riguarda le abilità vi è la capacità di utilizzare l’investigazione, l’osservazione, l’esperimento ed il pensiero logico per trarre dei ragionamenti e delle conclusioni dalle proprie osservazioni. Infine, per quanto riguarda gli atteggiamenti vi è la disponibilità alla ricerca della verità e soprattutto la disponibilità dal punto di vista etico ad affrontare il tema della sostenibilità ambientale e della sicurezza.

Le 8 competenze chiave per l’apprendimento permanente.

Il Consiglio dell’Unione Europea nel 2006 e, successivamente, nel 2018, ha sostenuto la necessità di acquisire conoscenze, abilità e competenze indispensabili per affrontare la complessità del mondo contemporaneo.

Luisa Treccani

Se hai trovato utile l'articolo, di seguito alcuni post che potrebbero interessarti.

Pedagogia e Didattica

Competenza Imprenditoriale

La competenza imprenditoriale consiste nella capacità di assumere idee e cercare opportunità, saperle trasformare attivamente in valori per gli altri.

Approfondisci
Pedagogia e Didattica

Competenza in materia di cittadinanza

La sesta competenza è la competenza di cittadinanza e consiste nella capacità di essere cittadini responsabili, partecipi e attenti alla vita sociale e politica

Approfondisci
Pedagogia e Didattica

Competenza personale, sociale e capacità di imparare ad imparare

Conoscenze, abilità e atteggiamenti essenziali per far fonte all'incertezza, alla complessità e per imparare ad imparare

Approfondisci
Pedagogia e Didattica

Competenza digitale

La quarta competenza chiave per l'apprendimento permanente è definita competenza digitale.

Approfondisci
Pedagogia e Didattica

Competenza multilinguistica

La seconda competenza delle otto competenze chiave per l'apprendimento permanente è la competenza multilinguistica.

Approfondisci
Pedagogia e Didattica

Competenza alfabetica funzionale

La competenza alfabetica funzionale è la prima delle otto competenze chiave per l'apprendimento permanente.

Approfondisci