Competenza multilinguistica

La seconda competenza delle otto competenze chiave per l'apprendimento permanente è la competenza multilinguistica.

competenza multilinguistica

La competenza multilinguistica consiste nell’utilizzare le lingue per comunicare e soprattutto per comunicare in modo efficace. 

Centrale è approfondire la dimensione storica e culturale di ciascuna lingua e, soprattutto, delle lingue classiche, ossia il greco e il latino, che vengono considerate funzionali all’apprendimento delle lingue moderne.

Le conoscenze di questa competenza presuppongono la consapevolezza e la conoscenza del vocabolario e della grammatica delle diverse lingue. Inoltre, è necessario sapere conoscere e rispettare le convenzioni sociali e culturali delle diverse situazioni nelle quali ci troviamo a seconda della lingua studiata e soprattutto il rispetto della variabilità della lingua.

Per quanto riguarda l’abilità è fondamentale comprendere le comunicazioni attraverso queste diverse lingua, conversare in modo fluido e saper sostenere una conversazione, saper leggere e comprendere testi nelle diverse lingue.  Tali abilità possono essere acquisite in contesti diversi, ossia in contesti di apprendimento formale, informale e non formale. 

L’atteggiamento principale presuppone il rispetto della diversità culturale delle lingue diverse e la disponibilità ad una comunicazione interculturale, in modo da rispettare il profilo linguistico di ciascuno e di fare dell’incontro con le diverse lingue un momento di arricchimento.

Le 8 competenze chiave per l’apprendimento permanente.

Il Consiglio dell’Unione Europea nel 2006 e, successivamente, nel 2018, ha sostenuto la necessità di acquisire conoscenze, abilità e competenze indispensabili per affrontare la complessità del mondo contemporaneo.

Luisa Treccani
LuisaTreccani
I'M SOCIAL