Culpa in Educando e Culpa in Vigilando

Autore
Luisa Treccani
Pubblicazione
14-11-19

La culpa in vigilando configura una delle più frequenti responsabilità del lavoro quotidiano a scuola

Queste situazioni sono regolamentate dall’articolo 2048 del Codice Civile e, prima di tutto, riguardano i genitori o gli affidatari.
Infatti, questi sono considerati responsabili del danno cagionato dal fatto illecito commesso da un minore sotto la loro tutela. Possono, tuttavia, essere scagionati da questa responsabilità, se dimostrano di non aver potuto impedire il fatto…

I docenti

Analogamente, l’articolo 2048 configura come responsabili con le medesime condizioni anche gli insegnanti e la scuola quando a questi sono affidati appunto i minori. Infatti, l’insegnante che, sotto la propria sorveglianza, dovesse avere un minore che compie un fatto illecito e in virtù di questo procura un danno a terzi è considerato responsabile.Questa è la cosiddetta Culpa in vigilando. Quest’ultima è considerato una colpa presunta, cioè una colpa dovuta ad un negligente adempimento dell’obbligo di sorveglianza. Anche gli insegnanti possono fornire una prova liberatoria e, nello specifico, devono dimostrare di aver messo in atto tutti quegli aspetti organizzativi e disciplinari finalizzati a poter gestire l’attività in sicurezza. In secondo luogo, gli stessi devono dimostrare che il fatto accaduto avesse una assoluta imprevedibilità, pertanto, fosse impossibile impedirlo, anche con un intervento immediato da parte dell’insegnante.

Se hai trovato utile l'articolo, di seguito alcuni post che potrebbero interessarti.

Le competenze del docente

Competenze metodologico didattiche

Approfondiamo in cosa consistono le competenze metodologico-didattiche di un docente e proseguiamo nell'analisi delle competenze per la professione docente dell'articolo 27 del CCNL comparto scuola.

Approfondisci
Autonomia Scolastica

Autonomia scolastica: una rivoluzione copernicana?

Il riconoscimento dell'autonomia scolastica ha introdotto una vera e propria rivoluzione all'interno delle scuole, che hanno messo al centro dell'attività didattica il protagonismo dello studente.

Approfondisci
Autonomia Scolastica

Autonomia scolastica: scuole protagoniste

Il riconoscimento dell'autonomia scolastica ha comportato una riorganizzazione della struttura complessiva della scuola e del contesto di appartenenza secondo una logica di rete i cui attori vedono protagoniste le scuole.

Approfondisci
Autonomia Scolastica

Autonomia scolastica: la legge Bassanini

Il riconoscimento dell'autonomia scolastica è maturato nel nostro Paese in un contesto di riforma della pubblica amministrazione attraverso la legge Bassanini volto a realizzare decentramento, semplificazione, modernizzazione.

Approfondisci
Legislazione Scolastica

Legislazione scolastica

Cos'è la la legislazione scolastica? Per capire cosa sia la legislazione scolastica è utile coglierne anche l'utilità e l'importanza, come approfondiremo nei passaggi seguenti.

Approfondisci
Autonomia Scolastica

Autonomia scolastica… i primi passi

Contesto storico, sociale, culturale della legge n.59/1997 e del DPR n. 275/1999.

Approfondisci