Si, esistono tre tipologie di accesso agli atti amministrativi: l’accesso classico o procedimentale, l’accesso civico semplice e l’accesso civico generalizzato.

Che cos’è l’accesso classico o procedimentale?

L’accesso classico o procedimentale è una forma di accesso, regolamentata dalle legge n. 241 del 1990, riguardante il diritto degli interessati di prendere visione o estrarre copia di documenti amministrativi. Ciò che legittima questa tipologia di accesso è la legittimazione soggettiva e la motivazione che sono anche due elementi che la differenziano rispetto alle altre forme di accesso.

Che cos’è l’accesso civico semplice?

L’accesso civico semplice è regolamentato dal decreto legislativo n. 33 del 2013 e prevede la richiesta di consultazione da parte di chiunque di documenti o atti che la pubblica amministrazione ha l’obbligo di pubblicare ed  ha  omesso di farlo.  Pertanto, l’accesso civico semplice riguarda documenti o atti per il quale la pubblica amministrazione ha l’obbligo di pubblicazione.

Che cos’è l’accesso civico generalizzato?

L’accesso civico generalizzato è quella forma di accesso agli atti amministrativi regolamentato dal decreto legislativo n. 97 del 2016. In virtù di tale norma, chiunque può chiedere di consultare dati o documenti in possesso della pubblica amministrazione per i quali non è previsto un obbligo di pubblicazione, pertanto, i limiti sono gli interessi pubblici e gli interessi privati

TFA sostegno 2023

TFA Sostegno 2023

Approfondiamo quali siano i requisiti richiesti, le prove da affrontare e, soprattutto, i suggerimenti per prepararsi al meglio alla selezione per l’accesso al prossimo TFA sostegno