La divisione degli alunni nelle classi

Frequentemente capita che, mancando l'insegnante, gli alunni vengono assegnati ad altre classi: è legittimo? Quali rischi si corrono?

Luisa Treccani avatar

Luisa Treccani


Esperta di
Legislazione Scolastica

La divisione degli alunni nelle classi
Frequentemente capita che, mancando l'insegnante, gli alunni vengono assegnati ad altre classi: è legittimo? Quali rischi si corrono?



divisione alunni tra le classi

Quando devo accogliere altri alunni o studenti accompagnati durante la lezione in classe, in aggiunta rispetto alla composizione della classe, come mi devo comportare?

Frequentemente,  si sente parlare della divisione degli alunni all’interno delle classi a causa della mancanza di insegnanti o per non aver trovato un supplente. É doveroso, dapprima, precisare che questa situazione deve essere l’estrema ratio, cioè deve configurarsi a fronte di un’assoluta impossibilità di mettere in atto un’altra soluzione.

Infatti, la chiamata del supplente nel momento in cui c’è un assenza del personale deve essere la prima operazione messa in atto. Siamo consapevoli delle grosse difficoltà a trovare insegnanti supplenti, ma se ci si deve attrezzare con strategie funzionali a disporre di un bacino di docenti da chiamare in caso di emergenza.

In secondo luogo, nel momento in cui questo comportamento dovesse diventare una situazione reiterata nel corso dell’anno, rischia di far venir meno l’esercizio del diritto allo studio da parte degli studenti: se nel corso dell’anno una classe ha perso moltissime ore di una disciplina e uno di questi studenti viene bocciato, i genitori dispongono di elementi per poter mettere in discussione questa bocciatura perché non è stata garantita l’erogazio delle ore previsto dall’offerta formativa e quindi poter ipotizzare un ricorso al TAR.

In terzo luogo, questa situazione diviene delicatissima dal punto di vista della sicurezza, inserendo un numero maggiore di alunni all’interno della classe rispetto a quella che la metratura consente e come la stessa è stata strutturata.

Infatti, a fronte di divisioni degli alunni nel modo configurato, un suggerimento da seguire potrebbe essere effettuare ogni volta una segnalazione al Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) ed al  Rappresentante Sicurezza, Prevenzione e Protezione (RSPP).

Infatti, un numero elevato di alunni all’interno di una classe può configurare un rischio in termini di sicurezza e non rispettare quanto quanto prescritto dal decreto legislativo 81 del 2008 in tema di tutela della sicurezza nei luoghi di lavoro.

LuisaTreccani
I'M SOCIAL