La sicurezza nelle gite scolastiche

Organizzare e gestire una gita scolastica comporta notevoli profili di responsabilità: analizziamo quali e come comportarsi

Luisa Treccani avatar

Luisa Treccani


Esperta di
Legislazione Scolastica

La sicurezza nelle gite scolastiche
Organizzare e gestire una gita scolastica comporta notevoli profili di responsabilità: analizziamo quali e come comportarsi



in gita con la scuola

Uno dei momenti delicatissimi nell’ambito della scuola in termini di sicurezza è proprio quello dell’organizzazione e dell’accompagnamento durante le gite e visite d’istruzione didattiche.

Senza ombra di dubbio, il personale della scuola e il personale docente sanno benissimo la responsabilità che grava su di loro nel momento in cui si è accompagnatori in una gita o uscita didattica. Non a caso la norma prevede che sia presente un accompagnatore ogni quindici alunni, fino a un massimo di tre docenti per classe, più eventuali docenti di sostegno per gli alunni diversamente abili e precisamente ogni due alunni diversamente abili.

Salvo ci siano situazioni di particolare gravità degli stessi, la responsabilità del personale si può configurare anche prima del momento dell’accompagnamento e quindi nella fase di organizzazione della gita. In particolare nel momento in cui vi è da analizzare o valutare le diverse proposte da parte di una ditta accompagnatrice e quindi pullman piuttosto che altro e, soprattutto, nella scelta della sede alberghiera dove pernottare. Questi elementi vanno attentamente valutati per verificare non solo la dimensione di risparmio ma soprattutto la rispondenza alle esigenze della scuola e soprattutto in termini di sicurezza.

Recentemente e precisamente nel 2016, ha fatto fortemente discutere una Circolare Ministeriale, la numero 674. In essa, infatti, si precisa che la scuola deve prestare particolare attenzione nella fase di scelta e anche di utilizzo di un eventuale mezzo di accompagnamento, così come verificare le condizioni del mezzo e del conducente. In tale circolare le responsabilità attribuite al personale della scuola sono notevoli e non adeguate al ruolo degli accompagnatori non professionalmente tenuti a saper riconoscere le condizioni di serietà della ditta e le condizioni di salute dell’autista. Gli accompagnatori, prima di partire con il pullman per la gita o visita guidata hanno, però, la possibilità di fare appello alla polizia locale o alla polizia stradale per fare la verifica di tutti questi aspetti riguardanti il mezzo, la ditta accompagnatrice e il conducente.

LuisaTreccani
I'M SOCIAL