Newsletter Scuola

Riflessioni sulla scuola che c’è, che ci dovrebbe essere, che vorresti ci fosse.

Assunzioni scuola, piano straordinario

Ancora in fase di conclusione il corrente anno scolastico, si sta già lavorando per il prossimo intervenendo su concorsi e assunzioni in ruolo.

Nelle settimane scorse è stato approvato il cosiddetto Decreto Sostegni bis, DL n. 73/2021, che all’ art.59 pianifica alcuni interventi urgenti volti a garantire il regolare avvio dell’anno scolastico 2021/22.

Si cerca, in questo modo, di iniziare ad attuare le azioni previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: mettere la scuola al centro del piano di rilancio e di ripresa del Paese.

Nello specifico, in via straordinaria ed esclusivamente per le assunzioni in ruolo del prossimo anno scolastico, sono stati pianificati interventi per la copertura dei tantissimi posti vacanti.

Uno di questi è incentrato sul rafforzamento delle discipline scientifiche e tecnologiche, le cosiddette STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematic).

Le discipline coinvolte sono le seguenti:

  • A020: fisica
  • A026: matematica e fisica
  • A027: matematica
  • A028: matematica e scienze (secondaria di primo grado)
  • A041: scienze e tecnologie informatiche.

Il calendario individuato per le prove prevede i primi giorni di Luglio: 2, 5, 6, 7 e 8 Luglio.

Le sedi, l’orario preciso e la destinazione dei candidati verranno pubblicati all’albo degli uffici scolastici regionali almeno 15 giorni prima lo svolgimento della prova.

Il candidato deve presentarsi nella sede indicata e all’ora stabilita munito di carta d’identità, codice fiscale e ricevuta di versamento effettuata con la domanda di partecipazione al concorso.

Attraverso l’approvazione del decreto n. 826/2021 è stata modificata la procedura concorsuale del concorso ordinario, bandito con il decreto n. 499/2020, prevedendo una modalità semplificata di prove. Sono, infatti, state sostituite la prova preselettiva e la prova scritta con una prova computer basic, articolata in 50 domande. I quesiti riguarderanno sempre i contenuti indicati dal precedente bando e saranno volto a verificare le conoscenze e competenze disciplinari, informatiche e digitali, della lingua inglese almeno a livello B2 del quadro di riferimento QCER.

Non sono, pertanto, stati riaperti i termini di presentazione delle domande di partecipazione in quanto la modifica introdotta ha riguardato il bando del 2020 i cui candidati avevano già espresso l’intenzione di partecipare entro il 31 luglio 2020.

I 50 quesiti sono così articolati:

  • 40 sono volti alla verifica delle conoscenze e delle competenze disciplinari, articolati in base alla classe di concorso,
  • 5 riguardano le competenze informatiche,
  • 5 la conoscenza della lingua inglese.

Ogni quesito prevede 4 risposte di cui solo una corretta.

Ogni risposta corretta fa maturare 2 punti, mentre risposta errata o non data prevedono 0 punti.

Si hanno a disposizione 100 minuti e durante lo svolgimento della prova i candidati possono utilizzare carta e penne esclusivamente messe a disposizione dall’amministrazione.

È ammesso allo step successivo, la prova orale, il candidato che raggiunga almeno i 70 punti su 100.

La prova orale della durata di 45 minuti, valuta le competenze disciplinari, di progettazione didattica, l’integrazione delle TIC e la conoscenza della lingua inglese, proponendo una traccia di lavoro, sorteggiata 24 ore prima della convocazione.

Per alcune classi di concorso (A020 – A027 – A028) rimane confermata anche la prova pratica da superare con il minimo di 70/100 e riguardante il programma previsto nell’allegato A del Bando 2020.

Superati positivamente tutti gli step, entro il 31 luglio vanno pubblicate le graduatorie i cui punti sono definiti solo dalle prove concorsuali e no valutazione di alcun altro titolo. Tali graduatorie saranno utili alle immissioni in ruolo già per il prossimo Settembre.

Il candidato inserito utilmente in graduatoria ha già conseguito l’abilitazione all’insegnamento della specifica disciplina oggetto delle prove concorsuali.

Questo uno dei primi effetti del decreto Sostegni bis che nelle prossime settimane potrà prevedere anche altre azioni finalizzate al regolare avvio del prossimo anno scolastico per tutti gli ordini di scuola.

Vi terrò aggiornata su conversione in legge del decreto e successive ricadute.

Cosa ne pensate del piano straordinario che si sta mettendo in atto? Dite la vostra sul mio canale Telegram!

Rimaniamo in contatto

Iscriviti alla Newsletter.
Non perdere neanche un aggiornamento!

.
I'M SOCIAL
seguimi